iten
  • info@aquasanaitaly.com
  • N. verde 800 926 377

Osmolife 4.0

Il corpo umano è considerato una “macchina perfetta” per vivere una vita lunga, attiva e salutare.

Tuttavia, noi che viviamo nella civiltà occidentale, ci troviamo lontani da questa condizione.

Siamo spesso stanchi, frequentemente ci ammaliamo, abbiamo problemi di obesità e in molti casi, assumiamo una grande quantità di farmaci per eliminare ogni tipo di problema e malessere.

Di fatto le persone continuano a sperimentare degenerazione e morte prematura.

Attualmente l’aspettativa media di vita è di 85 anni, caratterizzata da un’immutata capacità di vedere, sentire, assaporare, ricordare e pensare.

Se il corpo umano costituisce una macchina perfetta, perché la malattia è diventata così comune nella società attuale?

Numerosi studi mostrano che tutte le malattie derivano da problemi di ecosistema.

Abbiamo sempre un rapporto con l’ambiente, e attraverso gli alimenti siamo continuamente in contatto con la natura, poiché ogni giorno ingeriamo quasi due chili e mezzo di cibo, metabolizzato dal nostro organismo.

Il detto “siamo ciò che mangiamo” è vera realtà. Per questo è importante capire l’effetto che ha la nutrizione sulla nostra salute.

Nel 1978, nell’introduzione del report del senato americano sulla “Nutrizione e le necessità umane” il Dott. Mark Hegested dell’Università di Harvard disse:

voglio sottolineare l’esistenza di evidenze che mostrano chiaramente che la maggioranza dei decessi nei paesi industrializzati sono attribuiti agli elementi ingeriti e all’acqua inquinata, e che tali evidenze sono in crescita.

La cattiva alimentazione è la maggior responsabile del sovrappeso, delle malattie
cronico-degenerative e delle morti per cardiopatia, cancro, ipertensione e diabete.

“Qualunque dolore, sofferenza o malattia cronica è causata da un’insufficiente ossigenazione cellulare”, questo lo riferisce il Dott. Arthur Guyton nel suo libro di fisiologia umana.

L’apporto di ossigeno alle cellule dipende da un buon funzionamento della cellula stessa e ha un ruolo fondamentale in tutto questo il pH fisiologico.

In condizioni fisiologiche la cellula mantiene un pH leggermente acido rispetto alla matrice extracellulare, questa corrisponde al tessuto connettivo
(mesenchima) e che, invece, mantiene valori di pH prossimi a quello fisiologico di 7.4 che è alcalino.

I cataboliti acidi che derivano dal nostro metabolismo cellulare, vengono accumulati proprio in questo comparto cosi come tutti gli scarti derivanti dalla metabolizzazione di alimenti acidificanti, farmaci, bevande alcoliche, ecc.

Questo fa si che ci sia un accumulo eccessivo di tali sostanze nella matrice
extracellulare tanto da renderla più acida dello stesso citoplasma cellulare.

Questa condizione è detta acidosi metabolica ed è uno stato che, protratto nel tempo, favorisce l’insorgenza di patologie.

Purtroppo in tanti paesi del mondo l’industria farmaceutica, un business altamente redditizio, tratta le malattie non come indisposizioni ma come opportunità di guadagno e di conseguenza produce medicine per combattere solo i sintomi di una malattia e non la sua origine.

Il guadagno è naturalmente maggiore se mantiene stabile in malattia il paziente, senza guarire.

Infatti, uno studio negli Stati Uniti dimostra che un paziente malato di cancro rappresenta 300.000 usd. come guadagno per la casa farmaceutica.

Giornalmente:

1. respiriamo aria inquinata

2. beviamo acqua inquinata e altri liquidi generalmente acidi perché la maggior parte delle bevande hanno aggiunta di anidride carbonica, quindi non ossigeno, bensì additivi dannosi per l’organismo.

3. mangiamo alimenti non vivi e generalmente cotti, super raffinati contenenti grassi in eccesso, con grandissima quantità di un minerale come il sodio e conservanti, utilizzando preparati chimici e additivi dannosi per la salute;

4. fumiamo e beviamo alcool in eccesso

5. facciamo poco esercizio

Questo stile di vita moderno riempie il nostro organismo di rifiuti acidi, rallenta il metabolismo, perde di capacità il sistema immunitario e avvia precocemente il processo degenerativo di invecchiamento cellulare.

Oltre a questi effetti dannosi per il nostro organismo si aggiungono i fattori psicologici ed emozionali che ci bombardano negativamente ogni giorno. Viviamo e lavoriamo in condizioni sempre più stressanti, la pressione lavorativa, le relazioni familiari conflittuali e la generale instabilità
economica globale.

Poiché tutto questo ha un impatto troppo dannoso sulla qualità della vita oggi abbiamo bisogno di qualcosa che ci aiuti a combattere lo stress. Qualcosa che ci pulisca costantemente da tossine e rifiuti pericolosi per il nostro organismo, che restauri i danni cellulari e fortifichi il nostro sistema immunitario.

OSSIGENO 

La carenza cronica di ossigeno a livello cellulare porta ad un accumulo di tossine pericolose e rifiuti acidi nei nostri sistemi creando l’ambiente propizio per lo sviluppo di batteri nocivi e virus patogeni.

Inoltre questa condizione di ipossia cellulare (anaerobia) produce mutazioni cellulari.

Dott. Otto Warburg, due volte vincitore del premio Nobel disse: “La principale causa di cancro è la sostituzione della normale respirazione aerobica, presenza di ossigeno nelle cellule, con la respirazione anaerobica, mancanza di ossigeno”.

L’ossigeno è fondamentale perché è il nostro primo agente purificante.

Abbiamo bisogno di qualcosa di semplice ed efficace che possa fornire all’organismo maggiori livelli di ossigeno affinché il nostro metabolismo possa accelerare e migliorare la capacità di eliminazione dei rifiuti accumulati.

ACQUA

Elemento rappresentativo della vita di ogni organismo è l’acqua, praticamente noi siamo acqua per la maggior parte. A causa del nostro stile di vita nei confronti dell’ambiente irresponsabile il crescente inquinamento del pianeta colpisce ed altera nocivamente le risorse di acqua potabile.

Sostanze chimiche come plastiche, pesticidi, sostanze industriali tossiche, metalli pesanti (mercurio, fosforo, alluminio, ecc) entrano giornalmente nei nostri sistemi di acqua potabile.

Un altro agente chimico nocivo e cancerogeno è il sistema di disinfezione utilizzato dalla rete acquedottistica che è il cloro.

Esso viene diluito nell’acqua per ridurre la concentrazione di microrganismi pericolosi per la salute.

Tutti questi elementi combinati a carico di tossine già esistenti all’acqua e insieme allo stesso cloro formano migliaia e migliaia di composti dannosi che il nostro organismo accumula e deve eliminare.

Per pulire e nutrire le nostre cellule, abbiamo bisogno giornalmente di acqua alcalina di buona qualità da un 1lt e mezzo a 4 lt. La disidratazione causa stress alle funzioni corporee e dato che le tossine non vengono eliminate appropriatamente si rischia un minor assorbimento di ossigeno e nutrimenti soprattutto nel cervello.

Il nostro organismo è in grado di bilanciare autonomamente il pH della matrice attraverso i sistemi tampone, però laddove l’accumulo di cataboliti acidi raggiunge valori critici, i meccanismi tampone vanno in affaticamento e non riescono nel loro compito.

A questo punto si rende necessario l’uso di sostanze che vadano a supportare i nostri sistemi di omeostasi del pH.

Tali sostanze devono essere necessariamente delle basi, perché devono essere in grado di neutralizzare l’eccesso di acidità accumulatasi nella matrice extracellulare.

Solitamente si tratta di bicarbonati o citrati di Na, Ca, Mg e K che, una volta entrati in circolo, neutralizzano gli acidi presenti liberando idrogeno molecolare e ossigeno.

Ecco perché OSMOLIFE 4.0

Osmolife 4.0 è costituito da una base di minerali alcalini nobili veicolati dai citrati, facendo a meno del sodio in quanto generalmente sovrabbondante nella dieta italiana. Questo consente al prodotto di poter usato tranquillamente anche nei casi di ipertensione arteriosa con in più l’azione modulante del potassio.

La formulazione prevede l’effetto energizzante dello zinco, antiossidante del selenio, di promozione colloidale del silicio e catalizzante dell’oro monomolecolare.

I BENEFICI DEI MINERALI CONTENUTI IN OSMOLIFE 4.0

MAGNESIO

Il magnesio collabora con il calcio al mantenimento della densità ossea e agli impulsi nervosi e muscolari.

L’alimentazione oggi utilizzata ha un tenore piuttosto elevato di calcio e sodio ma è molto povera di Mg.

Invece il Mg è essenziale per rendere proattivi molti enzimi che operano con le vitamine B1 e B6 e quindi concorre alla sintesi delle proteine, indispensabili per la produzione di alcuni ormoni.

Rafforza le ossa e i denti, mantiene sani i muscoli favorendone il rilassamento (un fattore molto utile per la sindrome premestruale), è importante per la muscolatura cardiaca e la salvaguardia del sistema nervoso, nonché indispensabile per la produzione di energia.

Osmolife 4.0 è costituito da una base di minerali alcalini nobili veicolati dai citrati, facendo a meno del sodio in quanto generalmente sovrabbondante nella dieta italiana. Questo consente al prodotto di poter usato tranquillamente anche nei casi di ipertensione arteriosa con in più l’azione modulante del potassio.

La formulazione prevede l’effetto energizzante dello zinco, antiossidante del selenio, di promozione colloidale del silicio e catalizzante dell’oro monomolecolare.

CALCIO

E’ la materia prima delle ossa e dei denti. Insieme al magnesio è indispensabile per attivare nervi e muscoli, svolge una funzione primaria nel meccanismo della coagulazione del sangue e aiuta a mantenere l’equilibro acido- basico, mantiene sani cuore e nervi, migliora la salute della pelle e riduce i dolori mestruali e i tremori.

POTASSIO

Questo minerale concorre con il sodio (presente ormai in tutti i cibi confezionati) al mantenimento del bilancio idrico e alla trasmissione degli impulsi nervosi e muscolari, e nel corpo umano si concentra nelle cellule.

Più sodio si assume più potassio è necessario. All’interno della cellula prevale lo ione K+, mentre nel liquido extracellulare a prevalere è lo ione Na+.

Volendo avere un’idea di queste quantità, nella cellula la quantità di potassio è pari a quella del sodio moltiplicata per 14 volte! Le cellule viventi utilizzano energia per mantenere il l’equilibrio elettro-chimico e consentire la perfetta omeostasi osmotica.

Secondo le indicazioni rivedute e corrette dall’Oms, tutti gli adulti dovrebbero consumare ogni giorno meno di 2 g di sodio, pari a 5 g di sale da cucina, e almeno 3,5 g di potassio.

Si tratta di un’indicazione importante giacché a giudizio dell’Oms gran parte delle persone consumano troppo sale di sodio e troppo poco potassio e corrono dunque più rischi di sviluppare ipertensione.

Il potassio favorisce l’ingresso dei nutrienti nelle cellule e la fuoriuscita delle scorie; mantiene sani nervi e i muscoli, regola il bilancio idrico dell’organismo; promuove la secrezione di insulina che regola la glicemia, e la conseguente produzione di energia;

mantiene elevata la funzione cardiaca e stimola i movimenti intestinali facilitando un’ adeguata eliminazione delle scorie.

ZINCO

Un elemento essenziale per la vita degli esseri umani e la sua carenza condiziona pesantemente la crescita corporea. Fa parte di oltre 200 complessi enzimatici ed è necessario per il coretto funzionamento di molti ormoni inclusa insulina, l’ormone della crescita e gli ormoni sessuali.

L’organismo lo contiene nei globuli rossi ed in quelli bianchi. Assumere zinco conferisce una certa immunità a patologie come raffreddore e influenza e inoltre è sicuramente implicato nel buon funzionamento della vista, dell’olfatto e della memoria. Nei maschi è un elemento importante per la produzione normale dello sperma, infatti, una sola eiaculazione impegna notevoli quantità di zinco.

La carenza può determinare una diminuzione in quantità e qualità degli spermatozoi.

È inoltre essenziale per la cicatrizzazione delle ferite. Aiuta a fronteggiare lo stress, protegge la salute del sistema nervoso e del cervello soppratutto nel feto, favorsice la produzione di ossa nei denti e fa splendere i capelli. E’ essenziale per una costante produzione di energia.

SELENIO

Per le sue proprietà antiossidanti aiuta a proteggere l’organismo da radicali liberi e sostanze cancerogene, riduce le infiammazioni, stimola il sistema immunitario e combatte le infezioni, mantiene sano il cuore e favorisce la produzione della vitamina E.

E’ necessario al sistema riproduttivo maschile. IL SELENIO gioca un ruolo importante al funzionamento della ghiandola
tiroidea, dove risulta necessario al funzionamento dell’enzima, 5-deiotinasi, responsabile della conversione della T4 in T3.

SILICIO (silicio vegetale)

Prof. Adolf BUTENANT, vincitore di Premio Nobel per la chimica, provò che la vita coìi come la conosciamo non esisterebbe senza il silicio, in accordo con l’Università della Colombia realizzò una ricerca spiegando che il silicio va consumato continuamente e svolge un ruolo fondamentale dal punto di vista fisiologico perché ha una reazione diretta con l’assorbimento degli altri minerali.

La sua somministrazione deve essere costante essendo un catalizzatore per lo sviluppo del sistema osseo.

 

Silicio – il Conservatore di ossa

L’osteoporosi è un sintomo del processo di invecchiamento nella misura in cui il calcio inizia a fuoriuscire, e le ossa si f a n n o p o r o s e e d e b o l i . N o n necessariamente assumere calcio corregge questa malattia, perché il nostro organismo non riesce ad assumere questo minerale senza la presenza del silicio e alla presenza della vitamina D.

Numerosi studi suggeriscono l’uso alimentare di calcio e silicio per ridurre il processo degenerativo dell’osteoporosi e altre malattie dei tessuti del nostro sistema cognitivo.

Può fermare il dolore e creare un sistema di autoriparazione sui sintomi di osteoporosi che generalmente attaccano la donna in menopausa, ma il processo degenerativo comincia molto prima, nella gioventù.

OSSA

L’osso indebolito può fratturarsi con facilità. Per re-mineralizzare le ossa danneggiate si raccomanda di prendere giornalmente un integratore di silicio, calcio e magnesio.

FAVORISCE LA CRESCITA DEI CAPELLI

Il capello contiene 90 mg si silicio per grammo, questo minerale è importante per la sua crescita, riducendo le calvizie e rinvigorendo il bulbo pilifero.

DENTI E GENGIVE

Il selenio indurisce lo smalto e combatte velocemente carie, ulcerazioni e infiammazioni. Inoltre previene problemi di sanguinamento delle gengive.

UNGHIE FORTI

Il loro aspetto migliorerà e la loro resistenza aumenterà con l’utilizzo costante di silicio.

PREVENZIONE CALCOLI RENALI

È un diuretico naturale che incrementa escrezioni di urina di circa il 30% regolarizzando le funzioni normali del tratto urinario.

INOLTRE IL SILICIO

1. È uno stimolante del sistema immunitario
2. regolarizza l’ipertensione arteriosa
3. diminuisce mal di testa, acufeni (ronzio nelle orecchie, vertigini e insonnia)
4. nel diabete promuove la sintesi dell’inibitore di elastasi da parte del pankreas
5. fortifica i vasi sanguini
6. stimola e accelera il metabolismo e la divisione cellulare
7. rallenta il processo di invecchiamento dei tessuti
8. allevia il dolore nella zona lombare
9. accelera la riparazione delle fratture ossee
10. previene le rughe

Per garantire le fondamenta di un corpo sano faremmo meglio nei prossimi 30 anni ad orientarci verso alimenti ed integratori che offrono giornalmente le giuste quantità dei minerali sopra menzionati!

ECCO PERCHÉ ABBIAMO BISOGNO DI OSMOLIFE 4.0 !

© 2016 Konsulting. All rights reserved.

Click Me